Disabili, famiglie e operatori: chi è il paziente difficile? 
Strategie per costruire rapporti collaborativi nell’autismo e nelle disabilità dello sviluppo.